Yogurt di riso fatto in casa senza nickel, lattosio e glutine

20170616_104353.jpg

A grandissima richiesta pubblico la ricetta del mio yogurt di riso fatto in casa senza nickel, lattosio e glutine.

Ricetta dettata onestamente dalla disperazione di aver eliminato, almeno temporaneamente, per altri problemi di salute, latte e derivati e persino delattosati.

Io sono sempre dell’idea che non bisogna scoraggiarsi davanti alle difficoltà, ma combattere ed essere creativi.

Usare il cervello ci aiuta a bypassare tante difficoltà e in questo caso una dieta super ristretta come la mia.

E’ sempre bello riuscire a dare una mano a chi ha bisogno, perchè io in prima persona so cosa significa avere tante privazioni.

Lo yogurt di riso è ideale a colazione, accompagnato da frutta e fiocchi di quinoa o come spuntino pomeridiano.

Alcune precisazioni prima della ricetta:

  1. Potete trovare i fermenti lattici nei negozi bio;
  2. Meglio autoprodurre il latte di riso per un risultato migliore;
  3. Lo zucchero serve per facilitare l’azione dei batteri, quindi è necessario;
  4. La ricetta è sconsigliata a chi voglia mantenere un basso indice glicemico.

Quindi ecco a voi il mio yogurt di riso!

Ingredienti:

  • 1 litro di latte di riso (meglio se autoprodotto. Io ho usato il mio);
  • 1 bustina di fermenti lattici senza lattosio;
  • 30 gr di zucchero semolato;
  • 2 bacche di vaniglia e scorza di limone.

Per insaporire:

Sciroppo di fragole.

24APPE2-master768

Se si decide di usare il latte autoprodotto, in una pentola capiente mettere il latte di riso e sterilizzarlo, cioè portarlo a ebollizione (100 gradi) e lasciarlo bollire per circa 10 minuti.

Unire gli aromi e lasciar poi raffreddare fino ad una temperatura di 40/42 gradi, da verificare con un termometro da cucina.

Al contrario, se si usa del latte industriale, si può riscaldarlo direttamente con le bacche di vaniglia e la scorza del limone.

Quest’operazione è fondamentale, perchè 41 gradi è la temperatura ideale perchè i batteri si attivino e trasformino il latte in yogurt.

Quindi vi sconsiglio di tentare senza.

Non appena raggiunti i 42 gradi, spegnere il fuoco e sciogliere una bustina di fermenti nel latte. Mescolare bene fino al completo assorbimento e unire lo zucchero.

Mescolare nuovamente.

Versare ora il latte nei vasetti (circa 7/8) oppure in un thermos e lasciate riposare nel forno preriscaldato a 50 gradi e poi spento, ma con la lampadina accesa per 8/10 ore circa.

Dopodichè bisogna travarsare il contenuto del thermos in vasetti e lasciarli raffreddare in frigorifero.

Lo yogurt di riso risulterà più liquido di quello normale di latte vaccino e meno saporito, quindi consiglio di arricchirlo con un semplice sciroppo di frutta.

Io ho scelto quello di fragole.

Servono 250 gr di fragole e 50 gr o più(in base ai gusti) di zucchero a velo.

Basta ridurre a pezzetti le fragole e cuocerle in una padella antiaderente qualche minuto. Non appena avranno rilasciato il succo, aggiungere lo zucchero e farlo sciogliere.

Passare la salsa in un colino e il gioco è fatto!

Oppure si può frullare la salsa e aggiungere un goccio di succo di limone.

Mescolare lo sciroppo allo yogurt.

Buon appetito!

 

 

 

 

6 risposte a “Yogurt di riso fatto in casa senza nickel, lattosio e glutine”

  1. Guarda, dopo aver lasciato il latte, per problemi di salute materni, ed essere passate al latte di riso – che pensavo fosse acqua, ma in realtà è gustoso, tanto è vero che lo abbiamo usato anche per preparare la cioccolata calda, in inverno – questa mi mancava. Ma come dici, fai di una difficoltà una nuova opportunità per escogitare qualche altro stratagemma… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *