Clafoutis veloce e rivisitato alle fragole

20170402_154702.jpgIl clafoutis rivisitato alle fragole è una mia reinterpretazione del classico clafoutis.

Il clafoutis è uno squisito dolce di origine francese, il cui nome viene dal dialetto antico e significa “riempire”. Si tratta infatti di una dolce da forno che viene “riempito” di frutta di stagione e gustato tiepido.

La versione ufficiale prevede una base di ciliegie selvatiche, coperte da una pastella di latte, uova, zucchero e farina, ma se ne possono preparare mille versioni a seconda dei gusti.

Io ho personalizzato la ricetta per eliminare ingredienti nickelosi e l’ho resa davvero golosa e fragrante.

Mettiamo il grembiule quindi e in pochi minuti il nostro clafoutis sarà pronto!

Ingredienti:

  • 250 gr farina 00 setacciata;
  • 300 gr circa di fragole (13 fragole grandi);
  • 200 gr di zucchero;
  • 3 uova;
  • 1 limone scorza grattugiata;
  • 1 bacca di vaniglia oppure mezzo bicchierino di liquore tipo maraschino;
  • 2 cucchiai di zucchero di canna;
  • 200 gr di ricotta senza lattosio;
  • 100 gr di yougurt bianco senza lattosio;
  • 70 gr di yogurt bianco senza lattosio;
  • 6 gr di bicarbonato;
  • zucchero a velo q.b.

clafoutis-di-fragole-ricetta-725x545

Montare le uova con lo zucchero, finchè non diventeranno chiare e spumose. In una ciotolina mescolare tra di loro la ricotta e 100 gr di yogurt e incorporarli alle uova, sbattendo con le fruste elettriche. Unire la scorza di limone grattugiata e i semini della bacca di vaniglia.

Per estrarli è sufficiente tagliare la bacca di vaniglia per tutta la lunghezza e, tenendola ferma, passare la lama di un coltello su tutta la bacca. I semini vanno poi inseriti nell’impasto.

Non usate vanillina o essenza di vaniglia se siete allergici al nickel, perchè ne sono pieni.

Aggiungere la farina poco per volta, sempre sbattendo. Tenere da parte il composto.

Lavare le fragole, eliminare il picciolo e dividerle in due parti. Tagliare a cubetti la prima metà e a spicchi grandi la seconda metà.

In un bicchiere unire i 70 gr rimanenti di yogurt ai 6 gr di bicarbonato e mescolare, fino a quando non inizierà la reazione chimica, cioè quando si formeranno delle bolle di aria.

Unire questo composto all’impasto, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto in modo da far incorporare aria al dolce.

Foderare con carta forno una tortiera molto grande rotonda e versare il composto.

Ricoprirne la superficie con le fragole a pezzetti e il centro con quelle a spicchi e infine spolverare con i due cucchiai di zucchero di canna.

Infornare a 180 gradi per 45-60 minuti, a seconda della potenza del vostro forno.

E’ possibile controllare la cottura del dolce inserendo uno stecchino nel centro: se quando lo si estrae è completamente pulito, il dolce è cotto.

Spolverare il dolce con zucchero a velo.

20170402_154850

Buon appetito!

 

 

Polpettone facilissimo e veloce senza nickel

polpettone-forno

Il polpettone facilissimo è un’altra ricetta della mia famiglia, alla quale tengo molto.

E’ un regalo di mia nonna, che ho modificato e adattato per poter essere gustato da chiunque sia allergico al nickel e da chiunque voglia un’idea semplice e sfiziosa da portare a tavola.

Io e mia nonna, fonte inesauribile d’ispirazione, non amiamo i cibi complessi, ma quelli semplici e genuini. Voglio condividere questo piatto, perchè penso che anche chi è allergico possa viziarsi con cibi gustosi, ma semplici allo stesso tempo.

Iniziamo!

Ingredienti:   3/4 persone

  • 400 gr di macinato di cavallo;
  • 150 gr di prosciutto crudo di Parma;
  • 1 mozzarella;
  • 1 uovo;
  • 100 gr parmigiano Reggiano;
  • 4 cucchiai di pan grattato + pangrattato q.b. per modellare il polpettone;
  • 1/2 bicchiere di latte;
  • 100-120 gr di olive verdi denocciolate;
  • rosmarino (in reintroduzione);
  • pepe nero;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • qualche noce di burro.

 

In una ciotola rompete l’uovo e sbattetelo con un pizzico di sale. Unite la carne, le olive a pezzetti, salate, pepate e mescolate bene con un cucchiaio di legno. Aggiungete il latte freddo, il pangrattato e il parmigiano e amalgamate. Se il composto risulterà troppo solido, aggiungete altro latte, al contrario, se sarà troppo liquido, aggiungete altro parmigiano.

Prendete un foglio grande di carta forno e sporcatelo di pangrattato, poi adagiatevi metà composto di carne e modellatelo con l’aiuto della carta, fino ad ottenere un cilindro. Adagiate su di esso metà dose di prosciutto, la mozzarella tagliata a fette, il rosmarino (in reintroduzione) e infine il resto del prosciutto.

Coprite il ripieno usando il resto della carne, che modellerete sempre grazie a pangrattato e carta forno, avendo cura di ricoprire i lati per non far fuoriuscire il ripieno.

Cuocete il polpettone facilissimo e veloce in una pirofila da forno, unta di olio evo, nella quale lo posizionerete, con l’aiuto della carta forno. Cuocete con la carta forno con l’aggiunta di un bicchiere di vino bianco e qualche noce di burro in superficie.

200 gradi per circa 1 ora – 1 ora e mezza.

Potete accompagnare il polpettone con delle patate al forno da cuocere a parte oppure nello stesso tegame che usate per il polpettone.

Polpettone1.jpg

Buon appetito!

 

Pavlova alle fragole

814_1_1436890787

La pavlova è il dolce nazionale dell’Australia. Ci sono tantissime storie a riguardo, ma la più bella è quella secondo cui questo dolce meraviglioso fu inventato in onore della ballerina Anna Pavlova.

Nel 1926 il pasticcere Berth Sachse la vide danzare e se ne innamorò perdutamente. Non faceva altro che pensare a lei e ai suoi passi sicuri e leggiadri, al suo costume bianco e soffice.

Quando qualche anno dopo lei morì di polmonite, Sachse decise di creare un dolce che portasse il suo nome e che la rappresentasse: un guscio croccante come dure erano le punte delle sue scarpette da ballo, ma delicato come i suoi passi.

La pavlova alle fragole è la mia versione di questo dolce spettacolare, uno dei miei preferiti.

Ha l’aspetto di una soffice nuvola ed è altrettanto bella e paradisiaca nel gusto.

Bisogna dedicarvi del tempo, ma in fondo è semplice da preparare e squisita.

Il successo è assicurato!

Quindi mani in pasta!

 

pav1-470x427

 

Ingredienti:

CREMA:

  • 2 uova;
  • 2 tuorli;
  • 150 gr zucchero a velo;
  • 100 gr di burro morbido senza lattosio;
  • 1 limone scorza;

MERINGA:

  • 6 albumi;
  • 375 gr zucchero a velo;
  • 2 cucchiaini e 1/2 di frumina oppure fecola di patata;
  • 1 limone scorza;
  • 2 cucchiaini di succo di limone;
  • 250 gr di fragole fresche.

 

Cominciate dalla preparazione della crema.

In una pentola dai bordi alti unite uova, turoli e zucchero a velo e amalgamateli. Aggiungete adesso il burro, la scorza di un limone e mettete sul fuoco, mescolando con la frusta per evitare di formare grumi.

Bisogna ottenere un composto liscio e vellutato, che metterete a raffreddare da parte, in una teglia in vetro bassa e larga, coperta da pellicola trasparente a contatto.

Questo trucchetto serve per evitare di indurire la superficie della crema.

Preriscaldate il forno a 180 gradi in modalità statica.

Passate ora alla meringa.

Sbattete i bianchi con lo zucchero, da inserire un cucchiaio alla volta, fino a terminarlo. Unite poi la frumina e il limone e  sbattete per 8/10 minuti. La meringa dev’essere gonfia e molto lucida.

Delicatamente riversate la meriga sulla leccarda del forno, coperta da carta forno, cercando di formare un cerchio.

Abbassate la temperatura del forno a 130 gradi e infornate la pavolova per 1 ora.

E’ fondamentale non togliere subito la meringa dal forno, ma lasciarla raffreddare all’interno, mantenendo lo sportello aperto con un cucchiaio di legno.

Una volta che la meringa sarà fredda, con una sac a poche, ne farcite la superficie con la crema pasticcera. Infine la cospargete di fragole tagliate a pezzetti.

Per rendere la pavlova alle fragole ancora più buona, potete fare uno sciroppo con le fragole.

Unite in un pentolino parte delle fragole, acqua, succo di 1 o 2 fettine di limone e zucchero e lasciate cuocere, finchè le fragole non iniziano a disfarsi. Versate il composto freddo sulla pavlova e completate con il resto delle fragole fresche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Buon appetito!

Golosissime patate al forno con la mozzarella. Ricetta di famiglia.

maxresdefaultpatate

Le golosissime patate al forno con la mozzarella sono una ricetta di famiglia, alla quale sono estremamente affezionata.

Le ha sempre cucinate mia madre e sono uno dei suoi piatti migliori: semplicissime e una delizia per il palato!

I miei amici me le chiedono sempre quando organizzo pranzi e cene e mi hanno espressamente detto che sarebbe un crimine non condividerle sul blog.

Perciò ecco la storica ricetta delle patate al forno con la mozzarella!

Ingredienti:     x 4 persone

  • 1 kg di patate a pasta bianca;
  • 2/3 cucchiai di olio evo (extravergine di oliva);
  • 2 mozzarelle fiordilatte grandi (o 3 piccole);
  • 200gr di crudo di Parma a cubetti;
  • rosmarino (in reintroduzione) o pepe;
  • parmigiano Reggiano q.b.;
  • sale.

Cominciamo cospargendo di olio una teglia da forno molto capiente.

Riduciamo poi a pezzetti piccoli la mozzarella e la teniamo da parte. Sbucciamo le patate e le tagliamo a rondelle spesse.

Possiamo inziare a comporre la nostra teglia.

Cominciamo con un fondo di patate, saliamo e pepiamo, uniamo la mozzarella a cubetti e il crudo. Ricopriamo con un altro strato di patate e condiamo con sale, pepe e parmigiano.

Se gli ingredienti non si sono esauriti in questi 3 strati, continuiamo fino a terminarli e ricopriamo con parmigiano, rosmariono o pepe e un filo d’olio in superficie.

Inforniamo a 200/220 gradi a forno ventilato nella parte bassa, finchè le patate al forno con la mozzarella non saranno morbide all’interno e dorate all’esterno. Possiamo verificarlo controllandone con una forchetta la consistenza.

Per evitare di bruciarele, possiamo ricoprire la teglia con carta forno.

13332864_1142750509079173_2313592597583078102_n

Buon appetito!

Polpette pugliesi saporite e morbidissime

Le polpette pugliesi saporite e morbidissime sono la mia passione!

Da pugliese doc non potevo esimermi dal regalarvi la mia ricetta! Qui le mangiamo in tutti i modi, di carne rigorosamente di cavallo, come da tradizione, e ogni volta che possiamo. Sono il piatto delle feste, ma apprezzate sulla tavola di tutti i giorni.

Mille varianti e mille modi per preparare le polpette pugliesi saporite e morbidissime. Ecco alcune ricette.

Sono deliziose, si sciolgono in bocca e soprattutto sono semplicissime da preparare!

Ingredienti:

  • 300 gr di macinato di cavallo;
  • 4 cucchiai di pangrattato;
  • 1/2 bicchiere di latte;
  • 1 uovo;
  • 5 cucchiai di parmigiano;
  • sale;
  • 50 gr di olive verdi denocciolate;
  • rosmarino (in reintroduzione) oppure spezie a piacere concesse;
  • olio extravergine per cuocerle.

 

Agrodolce

Iniziamo preparando le polpette.

In una ciotola capiente mettiamo l’uovo e un pizzico di sale e sbattiamo per amalgamare. Uniamo la carne e mescoliamo, il latte, pangrattato e parmigiano. Quando il composto sarà omogeneo, inserire il sale, le olive verdi ridotte a pezzetti e le spezie preferite.

Impastiamo con le mani.

Prendiamo due piatti: uno cospargiamolo di abbondante pangrattato e l’altro lo teniamo da parte. Componiamo le polpette, prendendo un cucchiaio di composto e passandolo nel pangrattato, modellando una piccola pallina con le mani. Formiamo le polpette e le teniamo nell’altro piatto, distanziate.

Possiamo cucinare le polpette in padella, finchè non saranno dorate, ma morbide all’interno.

Oppure sono buonissime cotte in un fondo di olio e verdure miste, come zucchine e melanzane con spezie. Si procede cuocendo prima le verdure e aggiungendo a metà cottura le polpette, in ultimo sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco e facciamo ridurre fino a formare un sughetto cremoso.

 

Possiamo poi prepararle in brodo. Personalmente le adoro in brodo.

Basta preparare un brodo con acqua, olio evo, patata, zucca, zucchina, scalogno e sale. Non appena le verdure saranno diventate morbide, possiamo inserire le polpette. Cuociamo a fuoco moderato, finchè non saranno cotte.

Le polpette diventeranno morbidissime e molto saporite.

 

Buon appetito!

Lasagne bicolore alla crema di zucca e di zucchine

fb_img_1484494596911

Le lasagne bicolore alla crema di zucca e zucchine è  il mio piatto della domenica.

La domenica è un giorno speciale per me, perchè significa “famiglia”. Vuol dire riunirsi intorno ad un grande tavolo per pranzare, chiacchierare e ritrovarsi dopo una settimana di lavoro.

Ricordo ancora quando ero piccola:ogni domenica io e la mia famiglia andavamo a mangiare da mia nonna ed era sempre una festa! I suoi manicaretti preparati con amore, facevano da sfondo alla gioia di stare insieme.

La sua lasagna bianca era il mio piatto preferito, quindi oggi la omaggio, proponendovi una mia versione, adatta a tutti gli allergici al nickel.

Spero vi piaccia!

Ingredienti:

  • 250 gr di lasagne;
  • 200 gr di zucca a cubetti;
  • 250 gr di zucchine a cubetti;
  • 1 o 2 mozzarelle;
  • 100 gr di crudo di Parma;
  • 1 scalogno;
  • 3 cucchiai di olio evo(extravergine di oliva);
  • acqua q. b.;
  • sale;
  • pepe bianco;
  • parmigiano q.b.;
  • 300 ml di latte delattosato(potete usare anche quello di riso);
  • 30 gr di burro delattosato;
  • 30 gr di farina.

Cominciamo preparando la besciamella.

In un pentolino sciogliamo a fuoco dolce il burro, ridotto a pezzetti; una volta pronto, uniamo la farina setacciata e mescoliamo. Lasciamo sul fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto, finché il composto non sarà color nocciola. Nel frattempo scaldiamo in una pentola o a microonde il latte e lo inseriamo poco per volta alla farina e al burro, mescolando con una frusta per evitare i grumi. Lasciamo sul fuoco moderato qualche minuto, finché non si sarà addensato. Aggiustiamo di sale e pepe.

lasagne-zucca-latte

Lasciamo riposare in una ciotola, coperto da pellicola trasparente e mettiamo da parte.

Occupiamoci adesso della zucca e delle zucchine.

Innanzitutto mettiamo a scaldare un cucchiaio di olio in una padella e, non appena sarà pronto, uniamo lo scalogno a pezzetti. Lo facciamo dorare e mettiamo la zucca. Saliamo, pepiamo e lasciamo cuocere con un mestolo d’acqua, finché la zucca non sarà spappolata.

A parte in un’altra padella mettiamo un cucchiaio di olio a scaldare. Poi inseriamo le zucchine e saliamo. Lasciamo cuocere, aggiungendo un mestolo di acqua in cottura, finché anche loro non saranno spappolate.

Infine frulliamo separatamente le zucchine e la zucca con un pò di parmigiano e acqua, fino ad ottenere una consistenza cremosa e liscia. Tagliamo a pezzetti la mozzarella.

vellutata-di-zucca-12-320x235

Componiamo la teglia.

Partiamo spalmando un cucchiaio di besciamella sul fondo della teglia e poi alterniamo le lasagne, la besciamella, crema di zucca, mozzarella e pepe; lasagne, besciamella, crema di zucchine, crudo fino ad esaurire gli ingredienti.

Terminiamo ricoprendo generosamente di besciamella, parmigiano grattugiato e pepe e aggiungiamo nella teglia brodo oppure acqua senza tuttavia, ricoprirne la superficie.

Inforniamo in forno statico e preriscaldato a 180 gradi per circa 20 minuti, finché non si sarà formata una crosticina dorata in superficie.

Le lasagne bicolore alla crema di zucca e di zucchine sono pronte.

Buon appetito!

lasagne-alla-crema-di-zucca-e-funghi

Golosissimo arrosto al latte- il piatto della domenica

La ricetta dell’arrosto al latte è nuova anche per me.

E’ una di quelle ricette che ti proponi sempre di fare, ma che hai dimenticato, finchè un giorno decidi di provarla.

E’ una delizia! Un connubio di sapori particolari e delicati e anche molto semplice da fare.

Io l’ho preparato per Capodanno e non ne è rimasto nemmeno un pezzo!!!

Quindi ve la regalo con molto piacere, perchè sono assolutamente certa del risultato. 😉

Ingredienti:    5/6 persone

  • 500 gr di girello di vitello tenerissimo;
  • 1 litro/1 litro e mezzo di latte (io scelgo il delattosato, perchè più leggero);
  • 2 scalogni;
  • 200 gr di zucca;
  • 1 zucchina media;
  • olio evo(extravergine di oliva);
  • sale;
  • pepe verde in grani;
  • rosmarino(in reintroduzione).

Contorni adatti:

 

In un tegame abbastanza grande mettiamo un fondo di olio e, non appena si riscalda, i 2 scalogni tagliati a metà, la zucca a pezzi grandi e la zucchina tagliata in tre parti. Lasciamo soffriggere appena a fiamma bassa e uniamo la carne.

Cuociamo finchè la carne non sarà dorata e uniamo il latte, cominciando con 1 litro, sale e spezie. Se preferite una maggiore quantità di salsa, basterà aggiungere più latte.  Lasciamo cuocere per almeno 1 ora e mezza con un coperchio o comunque, finchè il latte non si sarà ridotto, sino a formare una salsa cremosa e color cappuccino.

Eliminiamo i grani di pepe e frulliamo la salsa e le verdure fino a ottenere una consistenza vellutata.

Per chi ama i gusti più decisi, consiglio di dosare bene sale e spezie, perchè il latte dà alla carne un sapore delicato.

 

 

 

 

Buon weekend e buon appetito 😉