Vellutata di zucca

    

Chi dice autunno, dice vellutata di zucca.

Un piatto profumatissimo e colorato tutto da assaporare anche per chi soffre di allergia al nickel e intolleranza al lattosio.

Pochi ingredienti per una ricetta gustosa, adatta ai primi freddi e che vizia il palato.

La prima volta che ho provato a farla, ero scettica riguardo al gusto, ma mi sono subito ricreduta, basta abbinare i giusti ingredienti!

Per le sostituzioni, qui la dieta dei cibi concessi per l’allergia al nickel.

Inoltre è una base ideale per tanti altri piatti, come le lasagne, il ragù, la pasta al forno.

Qual è il tuo piatto preferito nelle stagioni fredde?

Ingredienti:

  • 300 gr di zucca gialla;
  • 2 cucchiai di olio evo (extravergine di oliva);
  • zenzero fresco;
  • paprika dolce;
  • sale;
  • 50 gr circa di Parmigiano Reggiano;
  • 1 manciata di capperi sotto sale;
  • 1 scalogno piccolo;
  • pepe nero.

Per accompagnare la vellutata di zucca:

Preparazione:

Per preparare la vellutata di zucca, bisogna innanzitutto pulire la zucca e ridurla in cubetti regolari.

Ungere una pentola con un cucchiaio di olio evo, unire lo scalogno tritato e lo zenzero e soffriggere brevemente.

Aggiungere la zucca, salare, pepare e cuocere a fiamma media per almeno 10 minuti, aggiungendo  a metà cottura un bicchiere di acqua.

La zucca sarà cotta quando risulterà morbida.

Riempire il boccale del minipimer con la zucca, della paprika dolce, il parmigiano e mezzo bicchiere di acqua. Frullare tutto fino ad ottenere una consistenza liscia e vellutata.

La vellutata di zucca è pronta!

La puoi servire con qualche cappero dissalato, pepe nero, crostini di pane croccante e a piacere cubetti di prosciutto crudo saltati in padella.

   

Buon appetito!

Per altre ricette con la zucca:

Spaghetti allo sgombro e valeriana

 

Avete mai provato gli spaghetti allo sgombro e valeriana?

Questa ricetta mi è venuta in mente per caso, un giorno di pioggia in cui non sapevo assolutamente cosa mangiare a pranzo.

Cucinare piatti sfiziosi non è sempre facile con una dieta molto ristretta come per quella per l’allergia al nickel.

Sperimentando però, si possono inventare tante ricette.

Gli spaghetti allo sgombro e valeriana sono un piatto fresco, semplice e soprattutto veloce.

E’ possibile prepararlo in poco tempo e personalizzarlo in base ai propri gusti.

Il sapore è deciso, ma può essere addolcito sostituendo la valeriana o aggiungendo dello scalogno per esempio.

Altra possibilità: usare le zucchine o mixarle con la valeriana.

Cos’aspettate quindi?

Cuciniamoli subito!

Ingredienti:

  •  80 gr di spaghetti di grano duro Senatore cappelli;
  • 1 cucchiaio di olio evo (extravergine di oliva);
  • 1 spicchio di aglio;
  • 100 gr di sombro sott’olio di oliva;
  • 150 gr circa di valeriana;
  • sale;
  • zenzero;
  • paprika dolce;
  • olive nere (opzionale).

Procedimento: 

Per preparare gli spaghetti allo sgombro e valeriana è necessario cuocere la pasta in abbondante acqua salata.

A circa metà cottura, unire la valeriana ben lavata.

Scolare la pasta al dente, conservando un bicchiere di acqua di cottura.

Nel frattempo ungere una padella con l’olio di oliva e soffriggere lo spicchio di aglio in camicia, cioè intero e con la buccia.

Questo permetterà al piatto di essere più leggero e di sapore più delicato.

Unire un pezzetto di zenzero grattugiato finemente e soffriggere appena e subito dopo lo sgombro ben sgocciolato e spezzettato e le olive.

Lasciar insaporire un paio di minuti.

Aggiungere quindi la pasta, la valeriana e mezzo bicchiere di acqua di cottura con la paprika dolce.

Prelevare parte del condimento e frullarla col minipimer.

Completare la cottura e saltare la pasta con la crema di sgombro e valeriana.

Buon appetito!

Per altre ricette di pasta:

 

Insalata di riso e quinoa

L’insalata di riso e quinoa è un piatto fresco, adatto all’estate.

Colorato e divertente, può essere preparato anche con anticipo.

Può fungere anche da piatto unico ed è adatto a chi non solo è allergico al nickel, ma anche a chi è celiaco o vegano.

Unisce colori e profumi in un’armonia di sapori.

Ottimo anche con aperitivo, è una ricetta da provare assolutamente!

Ingredienti:

  • 60 gr di riso basmati;
  • 40 gr di quinoa mista;
  • 1/2 peperone rosso;
  • 10/15 olive nere o verdi;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 1 pezzetto di zenzero fresco;
  • 1 zucchina;
  • 1/2 melanzana;
  • 1/2 scalogno;
  • pepe bianco;
  • sale;
  • 1 cucchiaio di olio evo (extravergine di oliva).

Procedimento:

Per preparare l’insalata di riso e quinoa è innanzitutto necessario mettere a bagno la quinoa per almeno un paio di ore.

Poi bisogna scolarla e sciacquarla molto bene in un colino a maglie abbastanza strette.

I chicchi sono di dimensioni estremamente ridotte, quindi si rischia di perderli.

Consiglio di fare quest’operazione anche dalla sera prima, per eliminare completamente le saponine che ricoprono i chicchi.

Lavare e pulire accuratamente le verdure, quindi tagliare le zucchine e le melanzane a cubetti.

Ridurre il peperone a listarelle, facendo attenzione ad eliminare le parti bianche.

Lessare per almeno dieci minuti i peperoni e scolarli.

Nel frattempo a parte pulire e sminuzzare aglio, scalogno e zenzero.

Scaldare l’olio in una padella e aggiungere il trito di aglio, scalogno e zenzero. con una spruzzata di pepe bianco.

Unire a questo punto le verdure, compresi i peperoni e salare.

Cuocere il condimento dell’insalata di riso e quinoa per almeno dieci minuti a fiamma bassa.

Quindi unire mezzo bicchiere d’acqua e proseguire la cottura a fiamma media.

Aggiungere le olive tagliate a rondelle e proseguire la cottura per almeno 15 minuti o finché le verdure non risultano morbide.

Lessare la quinoa e il riso in abbondante acqua salata.

Scolare e saltare nel condimento.

Lasciar intiepidire l’insalata di riso e quinoa e servire.

Buon appetito!