Affrontare il caldo

1. Affrontare il caldo con l’allergia al nickel

 

Come affrontare il caldo compatibilmente all’allergia al nickel?

Spesso chi soffre di allergia al nickel deve fare i conti con un senso cronico di stanchezza, che si acuisce con le alte temperature estive.

Infatti i sintomi si intensificano nei periodi più afosi e in genere nei climi caldo-umidi, perché la sudorazione favorisce il rilascio di nickel sulla pelle.

Innanzitutto è necessario curare l’alimentazione.

Via libera al consumo di frutta e verdura per mantenere l’idratazione e un livello ottimale di vitamine e sali minerali, ma anche per non appesantire il corpo, già sotto sforzo.

Insalate, verdure fresche e frutta sono anche il modo migliore per contrastare gli effetti di un eccesso di sale, che può procurare gonfiore.

In questo caso patate e banane possono rivelarsi molto utili, perché ricche di potassio e magnesio, che contrastano gli effetti del sodio e permettono anche di reintegrare i sali minerali persi col sudore.

Veri e propria toccasana sono magnesio, curcuma, zenzero e limone, da assumere in diversi modi e tempi durante l’arco della giornata.

E’ importante utilizzarli in cucina come ingredienti principe dei nostri piatti oppure sotto forma di integratori naturali.

Per esempio è possibile preparare:

Via libera perciò a ingredienti freschi e stagionali con cui preparare ricette semplici e facili da mangiare. Qualche idea?

Puntare su frullati, centrifugati, estratti, gelati fatti in casa(quelli confezionati e artigianali hanno quasi sempre nickel) e granite.

Ecco alcuni suggerimenti:

Alcuni consigli pratici e veloci per affrontare il caldo in qualsiasi momento:

  • mangiare qualcosa di salato;
  • tenere sempre a portata di mano dell’acqua;
  • preferire agli snack la frutta.

Cibi perfetti da portare sempre con sé sono: pezzetti di parmigiano, prosciutto crudo, pane, frutta essiccata.

2. Affrontare il caldo: multivitaminici e integratori nickelfree

 

Per i nickelini i multivitaminici sono banditi, in quanto ricchi di componenti sintetici, che hanno sviluppato nickel nella lavorazione.

Non tutti sanno che alcuni tipi di farmaci ed eccipienti potrebbero creare problemi, ecco quindi:

  1. tutto quello che c’è da sapere su medicine e integratori;
  2. la lista degli eccipienti vietati in cibi e medicinali.

In linea di massima per chi è allergico al nickel la soluzione migliore per affrontare il caldo sarebbe quella di assumere vitamine singole e sali minerali.

Per chi non ne avesse a portata di mano, un semplice rimedio casalingo può essere una bevanda a base di acqua, limone, sale. Assolutamente naturale e nickelfree, si può bere all’occorrenza, meglio se lasciato a riposare in frigo.

Un’alternativa molto valida è il cloruro di magnesio. 

Efficace per contrastare il senso di svenimento, il mal di testa da calore, gli edemi e la pressione bassa; agisce sulla contrattilità dei vasi e aiuta a mantenere i liquidi all’interno dei vasi stessi.

 

Tra le cure omeopatiche è possibile citare la Belladonna 5 o 7 CH, utile anche per il mal di testa da calore. Mentre Apis 5 o 7 CH è utile per combattere l’eruzione da calore: il sudore resta intrappolato sotto la pelle e si riversa nei tessuti sottostanti, procurando un’eruzione che porta prurito o dolore pungente.

3. Rimedi quotidiani per affrontare il caldo

Essenziale con la calura che incombe rinfrescarsi continuamente.

Si a docce frequenti, ma tiepide per non far soffrire il corpo, a causa di un’eccessiva differenza di temperatura. Si all’uso di olio essenziali all’arancio da mescolare al bagnoschiuma e di impacchi e maschere naturali fatte in casa.

Ecco qualche ricetta semplice e velocissima.

Spesso si sottovaluta l’importanza del vestirsi in modo fresco con fibre naturali e di colori chiari.

Per noi nickelini è uno degli stratagemmi più utili e semplici da attuare, anche perchè di norma ci si dovrebbe già fare attenzione.

 

Perché?

Ecco tutti i chiarimenti sugli abiti che sarebbe preferibile indossare.

Infine fare pediluvi rinfrescanti con acqua e bicarbonato, favoriscono il calo della temperatura corporea.

E’ possibile quindi affrontare il caldo, usando stratagemmi semplici, veloci e soprattutto senza rischio di reazioni allergiche dovute al nickel.

Basta premunirsi e seguire questi accorgimenti per star bene durante l’estate.

Buone vacanze, nickelini!